Connect with us

Calciomercato Genoa

Alessandro Scanziani e quel balzo da Blucerchiato a Rossoblu !

Ieri sera Gianluca Di Marzio, ha messo al corrente, di un eventuale trattativa sul giocatore della Sampdoria, Omar Colley, il conduttore nonché numero 1 del calciomercato, ha dichiarato che sarebbe la prima volta in assoluto che le 2 società si parlano per trasferire un giocatore da una sponda all’altra.

Di Marzio, ha aggiunto che non sarebbe neppure l’unico profilo di discussione.

Per i meno giovani, il ricordo è andato all’ estate 1986, il capitano della Sampdoria, Alessandro Scanziani, in uscita dai blucerchiati, firma prima della fine del campionato, stagione 1985/86, per la Fiorentina. Sicuro di andare ai Viola, subisce un grave infortunio al menisco, a Firenze, stracciano il contratto, oggi diremmo per non aver superato le visite mediche. 33 anni nessuna proposta di poter continuare a giocare. Il simbolo della Sampdoria, colui che tra gli altri aveva vinto il primo titolo della Storia blucerchiata, Coppa Italia 1984/85, non riesce a trovare squadra.

Ad Agosto 1986, una telefonata raggiunge Alessandro, dall’altra parte del filo, non esistevano i cellulari, la proposta oscena dell’allora Presidente del Genoa, Aldo Spinelli.

Alessandro Scanziani era come diciamo Noi oggi, svincolato, fu per Lui decisione difficile, ma alla fine accettò : la mia città era Genova “.

Il Genoa, partecipava al Campionato di serie B, fu annata travagliata ed evitò la retrocessione.

In ogni caso ha ragione Di Marzio, per la prima volta, nella Storia le società parlano tra loro di Mercato. Scanziani da svincolato poteva accasarsi, ovunque ! Senza trattative.

2 Comments

2 Comments

  1. Avatar

    giorgio

    Gennaio 21, 2021 at 2:44 pm

    Ha sbagliato…era gia’ successo con GARBARINI che passo’ dalla Sampdoria al Genoa

    • Raimundo Navarro

      Raimundo Navarro

      Gennaio 21, 2021 at 9:23 pm

      Vero che Garbarini fece lo stesso percorso, non lo potevo ricordare, da allora il calciomercato è cambiato moltissimo e le dinamiche anche, se qualcuno ci vuole raccontare come questo avvenne siamo lieti di raccontarlo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *