Connect with us

Genoa

Tre punti d ‘esperienza per il Genoa.

A Genova, allo stadio Luigi Ferraris, oggi, sabato 17 settembre alle ore 16 e 15, si sono affrontate, per la sesta giornata di campionato, il Genoa di mister Alexander Blessin ed il Modena di mister Attilio Tesser.

Nella conferenza stampa pre gara mister Tesser ha dichiarato di aver provato anche la difesa a cinque per reggere l urto della corazzata Genoa.

@pianetagenoa1893

Sulle assenze Tesser ha confermato che non saranno della partita i giocatori Battistella, Gerli e Pergreffi.

Mister Alexander Blessin ha invitato la squadra alla compattezza, alla crescita comune verso l obiettivo finale ed ad una maggiore concentrazione per tutta la durata della gara, non solo a strappi ,come accaduto ultimamente alla squadra rossoblu.

@pianetagenoa1893.net

Sulle assenze il mister ha dato per certa quella di Caled Ekuban mentre Mattia Bani, che s e’ allenato poco in settimana a causa di un influenza, e’ in forte dubbio.

Nelle formazioni ufficiali, sponda Genoa ,spicca dunque, la presenza in campo di Alessandro Vogliacco, che ha compiuto ventiquattro anni in settimana, al posto di Mattia Bani che, come detto sopra, non ce la fa a recuperare totalmente ma e’ in panchina.

@genoacfc

Il Genoa s’è presentato oggi con un nuovo schema: quattro due tre uno con Güven Yalcin,  Filip Jagiello e Manolo Portanova a supportare la punta Massimo Coda.

@genoacfc

Giornata soleggiata a Genova, temperatura ottima per giocare a calcio e sugli spalti presenti circa ventunmila tifosi del grifone.

La partita, nel primo tempo, ha avuto ritmi alti per i primi venti minuti poi e’ calata ed il primo tempo e’ finito col sussulto del goal del grifone.

Nella gestione della palla e nelle iniziative la squadra rossoblu ha avuto nettamente la meglio.

Nel primo tempo ci son state due azioni salienti per il Genoa.

Nella prima, al minuto otto,  il turco Yalcin ha messo Manolo Portanova davanti al portiere modenese ma il tiro di sinistro e’ finito alto.

Al minuto ventinove invece il tandem Portanova-Jagiello ha fatto le prove per il goal.

La palla calciata dal polacco su imbucata di Portanova e’ andata fuori di poco ma i due giocatori oggi erano ispirati.

Per la squadra canarina, unica occasione al minuto quattordici, quando il centravanti Diaw s è presentato solo davanti al portiere genoano Josep Martinez che e’ stato bravissimo e ha evitato il vantaggio del Modena.

Alla fine del primo tempo il Genoa e’ andato meritatamente in vantaggio con Filip Jagiello che ha concluso una bella azione di squadra dopo l’ ennesima raffinatezza di Manolo Portanova.

Il Genoa nel secondo tempo ha messo in campo l’ esperienza, i cambi han fatto la differenza con Aramu per Jagiello, Bani per Vogliacco, Strootman per Portanova , Ilsanker per Badelj mentre il cambio Yeboah per Yalcin non e’ stato cosi’ redditizio per i rossoblu.

L’occasione migliore per raddoppiare il Genoa l’ ha avuta con un bel sinistro da fuori area di Pajac che ha preso il palo alla sinistra del portiere modenese Gagno.

Il Modena e’ stato molto aggressivo con conseguenti sei ammoniti a fine gara e i canarini hanno avuto una sola palla goal in tutta la partita.

@genoacfc

Oggi per il grifone e la sua tifoseria era fondamentale ripartire con tre punti oltre ad inserire alcune pedine di grande esperienza che saranno fondamentali per l obiettivo unico dei suoi tifosi e della società.

La vittoria di oggi va dedicata senza dubbio a Fabrizio “Picchia” 𝗚𝗼𝗿𝗶𝗻.

Fabrizio e’ stato un pugnace calciatore che incarnava lo spirito genoano come pochi hanno saputo fare.

Il 13 settembre di 20 anni fa ci ha lasciati ma sara’ per sempre nei cuori di ogni tifoso rossoblu.

 

 

 

Vivo a Firenze. Sono appassionato di calcio e di tutto ciò che ruota intorno al pallone,ben oltre la mera cronaca sportiva . Sono papà di due bambini. Gioco da sempre a calcio e ho un innata ammirazione per chi non si arrende al conformismo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *