Connect with us

Genoa

Sheva: qualcosa è cambiato e non poco

… salvo per gli irriducibili che cercano ancora alibi e scusa per Ballardini.

Ma solo un profano, o chi per amore non voglia vedere, potrebbe non aver notato l’abisso tra le prestazioni.

Il Genoa di Shevchenko, nel primo tempo in particolare, aveva un’idea precisa di posizioni e movimenti: i giocatori mostravano di saper stare in campo. Cosa che in 12 giornate, nonostante stop e rosa più fornita, non si era MAI vista. Mancavano 7 elementi tra cui Criscito, Fares, Maksimovic, Destro su tutti, ma i ragazzi hanno retto bene l’urto di una squadra decisamente ed innegabilmente più assortita.

Forse una corsa ai ripari quando i primi minuti del secondo tempo hanno visto cambiare passo alla Roma, sarebbe stata d’uopo. Resta un gran goal di Felix – il secondo – ed un  primo derivato da una “scivolata” di Biraschi ed una mancata chiusura che ha visto Afena solo calciare in rete. Vero, le occasioni dei romanisti sono state molte, noi solo una volta pericolosi, ma i segnali ci sono. Bisogna tirare a Gennaio per rinforzi, ma adesso un allenatore con principi di gioco e e capacità di condividerli c’è.

Genova, 26 Aprile 1977 “Io parlo di Comunicazione – ufficio stampa e media relation - Siti Web. Papà chiede quando smetterò di giocare e disegnare e mi troverò un lavoro vero. I genitori la sanno lunga...” Consulente per la comunicazione aziendale e politica da oltre 15 anni è socia della PVD Consulting insieme a Pietro Avogadro, sistemista ed esperto in privacy. Inizia il proprio percorso a Milano, in un’agenzia di comunicazione dopo uno stage legato al Master di specializzazione per tornare a Genova ed intraprendere il percorso lavorativo indipendente. Non è stato semplice, la sua città la accoglie con diffidenza: giovane donna, spesso si sentiva chiedere dove fosse il suo capo. Ma ha saputo destreggiarsi, crescere e creare un’impresa piccola, ma solida anche grazie alla continua voglia di evolvere, aggiornarsi e, soprattutto alla testardaggine: “E’ stato difficile affermarsi, ma l’entusiasmo che veniva percepito apriva lo spiraglio. Qualche volta non è bastato, altre è servito ad iniziare un percorso. Alla fine, posso dire essermi tolta molte soddisfazioni e qualche sassolino…” Consegue il titolo in diversi Master tra cui quello in “Ufficio stampa e media relation” del sole 24 Ore, “Digital marketing” con Studio Samo e “Consulente politico e marketing elettorale” con Eidos Communication. Tra Milano e Roma la voglia di migliorare si fa sempre sentire senza esaurirsi: “Forse è questo il mio jolly, non mi accontento mai”. Il ruolo che le piace più ricoprire è quello di addetto stampa, ma ama collaborazioni e consulenze che la portino a studiare nuove realtà e preparare i clienti ad affrontare il mondo della comunicazione sempre più visual ed incentrato sui social. I suoi clienti spaziano da realtà medio grandi di diversa natura, associazioni sportive, politici e liberi professionisti, a start up per cui studia piani di lancio. Sempre attiva, tanto da mettere il lavoro al primo posto, quando le si chieda come stia, risponde raccontando delle proprie giornate professionali. Per passione, entra in contatto con il mondo della televisione e della radio. In particolare, oggi, conduce insieme ad Angelo Arecco una trasmissione settimanale di informazione su Radio Skylab che vanta grandi ospiti e seguito. Ha scritto per alcune testate online, creato blog: “Non sono certa di dove mi condurrà la vita, amo cambiare e detesto i titoli sterili. Di certo scriverò. Questa è l’unica certezza: l’ho sempre fatto e so farlo bene!” Nell’ambito sociale, è responsabile regionale di Unavi (Unione Nazionale Vittime)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *